Una bella notizia per l’allevamento italiano, che ancora una volta conferma la qualità dei suoi prodotti, viene da AIACE L’EROE, SI del 2011 (TOULON x QUIDAM DE REVEL), allevato da Carlo Clemente Zarmati, e di proprietà di Paolo Lasagni che lo ha portato ai successi di oggi grazie al lavoro del suo cavaliere, il campione olimpico Ulrich Kirchhoff.
AIACE è stato in questi giorni acquistato all’estero grazie alle sua qualità sportive che lo hanno fatto emergere a livello internazionale tra i cavalli della sua generazione.

Abbiamo contattato Paolo Lasagni che ci ha raccontato la storia di AICE L’EROE. Una storia che comincia quando AIACE viene acquistato da lui all’età di 6 mesi, dopo aver vinto una prova di morfologia durante la Fiera di Rho a Milano. AIACE dopo la doma è stato inizialmente montato nelle categorie riservate ai 4 anni da Carlo Rogiani. L’anno successivo, nei 5 anni, AIACE passa sotto la sella del campione olimpico Ulrich Kirchhoff, con il quale prende parte ai CSI di S. Giovanni in Marignano con ottimi risultati. Quest’anno il binomio ha realizzato 12 percorsi netti consecutivi durante le gare di CSIYH del Mediterranean Equestrian Tour a Oliva in Spagna.

AICE L’EROE con Ulrich Kirchhoff
AICE L’EROE con Ulrich Kirchhoff

Paolo ci ha così raccontato la sua esperienza a Oliva:

Le gare dei 6 anni in questi circuiti sono molto selettive, si salta in campi in erba, molto vistosi e su percorsi più impegnativi rispetto a quelli che normalmente ci troviamo ad affrontare in Italia. In questo tipo di gare emerge veramente la qualità, riuscire a inanellare una serie di percorsi netti così numerosi come nel caso di AIACE è molto difficile.”

Inoltre Paolo ha voluto sottolineare “Devo ringraziare per questo risultato un amico e un grande cavaliere quale è Ulrich Kirchhoff, il merito di tutto questo va a lui che ha saputo interpretare al meglio AIACE. Ogni volta che entrava in campo con AIACE il cavallo saltava sempre meglio, si esprimeva al massimo, insieme formavano un binomio perfetto, in totale sintonia. Dopo ogni netto quando Ulrich usciva dal campo ci guardavamo e sorridevamo increduli per i continui miglioramenti di AIACE.

A entrambi è dispiaciuto moltissimo separarci da lui ma dopo gli eccezionali risultati ottenuti ci aspettavamo che potesse esserci qualcuno interessato al cavallo. E così è stato. E’ arrivata da parte di acquirenti stranieri una di quelle offerte che non si possono rifiutare e così AIACE spero possa continuare al meglio la sua carriera sportiva con i suoi nuovi proprietari.”

Paolo Lasagni è proprietario anche del fratello di AIACE L’EROE, LEONIDA SAURO (da TANGELO VAN DE ZUUTHOEVE) che adesso ha 3 anni ed entrerà tra poco in doma.

Paolo Lasagni ci ha spiegato “Acquisto i puledri quando hanno 6 mesi e oggi in Italia abbiamo un’ottima qualità, non importa più andare all’estero come succedeva qualche anno fa. Gli allevatori italiani negli ultimi anni hanno fatto degli investimenti importanti, acquistando fattrici con le migliori linee di sangue europee. E’ da loro che possiamo trovare i migliori puledri senza dover per forza uscire dai confini nazionali.”

Infatti AIACE L’EROE ha un’ottima linea materna. Nasce da MARGONNE DU PARC (QUIDAM DE REVEL x URIEL) fattrice acquistata alle aste di Fences, purtroppo prematuramente scomparsa, che ha prodotto un buon numero di puledri. Tra i suoi migliori figli ROXANA DEI FOLLETTI (da COME ON) (allevatore Salvatore Merendino), 1° classificata al Campionato Giovani Cavalli FISE dei 7 anni con Mario Rota nel 2014, 3° classificata nella finale dei 6 anni al Campionato Giovani Cavalli ASSI nel 2013 con Mario Rota, 2° classificata nei 5 anni l’anno precedente e 2° classificata nei 4 anni.

QUINTENDRA (da MONTENDER) allevata da Paolo Cucurullo, saltatrice in cat 1,35-1,40m con Chiara Galeazzi e 3° classificata ai Campionati Regionali Sicilia 1° grado senior con Pasquale Marchese. Suo fratello pieno MON QUIDAM DEI FOLLETTI (allevatore Salvatore Merendino), 5° cl con Daniele Cancogni nella finale dei 4 anni al Campionato Giovani Cavalli UNIRE.

Dalla stessa linea materna di MARGONNE DU PARC discende anche lo stallone QUABRI DE L’ISLE (da KANNAN), 5° classificato con la squadra brasiliana alle Olimpiadi di Rio e ai WEG di Caen montato da Pedro Veniss, ma anche lo stallone CAMEE DE LISLE (da QUOUGLOF ROUGE) ISJ 1.60m con Cayetano Martinez de Irujo, fratello uterino della madre di MARGONNE.

Speriamo che il successo di AICE possa essere di esempio e fare da incentivo all’acquisto dei prodotti italiani da parte dei cavalieri e proprietari sia italiani che stranieri.

Load More In Giovani Cavalli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *