Nato solamente nel 2015, da una collaborazione tra lo Studbook Selle Francais e l’ASEP (Associazione degli Stallonieri), il programma “SF Génétique Avenir”  ha lo scopo di incentivare l’utilizzo dei giovani stalloni. Il fine ultimo è quello di valutare precocemente le loro qualità di riproduttori per identificare lo stallone di domani e costruire il futuro del Selle Francais.

Sono ammessi al programma stalloni con un età inferiore ai 10 anni, approvati per il Selle Francais, per i primi tre anni di monta. La lista comprende più di 200 stalloni tra cui gli allevatori possono scegliere.

Ovviamente i risultati di questo Programma non sono ancora visibili ma le aspettative sono alte.

Tutto è nato dal fatto che negli ultimi anni c’è stato uno scarso interesse per i giovani riproduttori. Gli allevatori del SF hanno scelto di utilizzare pochi stalloni rispetto a tutti quelli disponibili: nel 2014 e nel 2015 17 stalloni hanno coperto 1/3 del totale delle fattrici, con più di 100 cavalle ciascuno, mentre la quota di stalloni giovani utilizzati si attestava intorno al 20%.

Perché Il Selle Francais ha operato questa scelta? Per velocizzare la selezione.

L’obiettivo è ridurre l’intervallo di generazione, ovvero diminuire l’età degli stalloni utilizzati in modo da avere più rapidamente una progenie che verrà messa in selezione.

Infatti se la selezione dei riproduttori è appropriata, i figli dovrebbero essere migliori dei padri, ma ovviamente non tutti. In genere nel cavallo sportivo per capire quale dei figli potrà essere lo stallone del futuro, occorrono diversi anni. Oggi molti degli stalloni più utilizzati sono anche dei performer ma per arrivare a questo il tempo necessario è molto lungo. Di conseguenza la velocità con cui opera la selezione è piuttosto bassa e anche il miglioramento della razza è lento.

L’uso precoce dei giovani stalloni è un modo per rendere più rapida la selezione.  

Ovviamente chi sceglie di aderire a questo programma accetta anche di prendere dei rischi, perché usare un giovane riproduttore può rappresentare un salto nel buio.

Per questo motivo sono previsti degli incentivi economici e dei sovrappremi per i foals e i giovani cavalli, figli dei giovani stalloni presenti nel programma, che otterranno risultati di rilievo nelle rassegne o nelle gare dei cavalli giovani tra i 4 e i 6 anni.

Gli attori coinvolti nel progetto sono l’intera filiera produttiva: dagli allevatori, agli stallonieri, il Fond EPERON (d’Encouragement aux Projets Equestres Régionaux Ou Nationaux) e lo Studbook SF in modo da  mettere in piedi un’azione comune e coordinata per costruire insieme il Selle Francais di domani….

Load More In Studbooks

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *