Il nostro è uno sport bellissimo e unico grazie alla presenza di animali meravigliosi come i cavalli. Il cavallo dovrebbe farci sentire a contatto con la natura, in una dimensione semplice nella quale possiamo relazionarci con lui senza preoccuparci di dover apparire in modo diverso da quello che siamo.

L’ambiente del salto ostacoli, soprattutto in alcuni contesti, è invece alle volte un luogo dove la forma e l’apparenza contano più della sostanza, dove il cavallo è un pretesto più che il protagonista della storia.

Una persona assolutamente lontana da questi schemi è sicuramente Silvio Benini, allevatore dell’anno 2016, premiato a novembre a Fieracavalli per i successi sportivi dei suoi prodotti.
Silvio Benini è un allevatore che ama moltissimo i suoi cavalli. Persona schietta, che onestamente parla dei suoi prodotti elencandone pregi e difetti, senza tanti giri di parole. Crede in quello che fa, ma è anche molto critico riguardo il suo personale lavoro, e grazie a questo è riuscito a migliorarsi tanto da raggiungere il successo di oggi. “Questa è una grande passione per me, non mi arricchisco di certo ma non mi interessa, sto con i miei cavalli tutti i giorni e sono 10 anni che non faccio un giorno di vacanza, l’abbronzatura la prendo in campagna, ma sono l’uomo più felice del mondo!

Così è cominciata la sua storia di allevatore circa 20 anni fa: ”Montavo a cavallo e facevo gare ma ad un certo punto ho “appeso gli stivali al chiodo”. Proprio in quel periodo un’amica fece arrivare dalla Francia una fattrice con la sua puledra, quando le vidi nacque l’idea di iniziare ad allevare, furono proprio loro l’inizio della mia avventura.

Silvio Benini ricorda i primi anni in cui iniziò ad allevare “Ho fatto molti viaggi in Olanda e in Germania per vedere come allevavano e quali erano le linee di sangue che utilizzavano, in quegli anni a dire il vero spesso ci volevano rifilare gli scarti del loro allevamento.

Carlo Rogiani e Freestyle
Carlo Rogiani e Freestyle

Oggi, dopo diversi anni di lavoro, le soddisfazioni stanno arrivando. Basta guardare la presenza dei suoi cavalli agli ultimi Campionati Giovani Cavalli MIPAAF che si sono svolti ad Arezzo ed ai Campionati Giovani Cavalli FISE di Busto Arsizio, dove in 7 si sono classificati ai primi posti.
FREESTYLE vincitore quest’anno dei 7 anni ai Campionati di Arezzo montato da Carlo Rogiani. CORNELIA SI’ sotto la sella di Alessandro Colombo si è classificata al 4° posto nella finale dei 7 anni a Busto Arsizio.
Suo fratello uterino il 5 anni HELLO DIAMANT montato da Marco Merisio si è classificato al 2° posto ad Arezzo nella categoria 5 anni maschi. Un altro suo fratello uterino HELLO’S  con Simone Coata si è classificato al 9° posto nei 4 anni maschi ad Arezzo.

Diamant con Gabriele Pina - Ph: sassofotografie
Diamant con Gabriele Pina – Ph: sassofotografie

DIAMANT è stato 6° classificato alla finale di Arezzo con Gabriele Pina nei 7 anni. Dalla stessa linea materna proviene anche CENTO LINUS, 8° classificato a Busto Arsizio e 5° classificato ad Arezzo nei 6 anni con Gabriele Pina.
Infine QUICK WAY che con Alessandro Colombo nei 7 anni si è classificata al 6° posto a Busto Arsizio.

La base che ha dato origine a queste bellissime soddisfazioni si fonda sul parco fattrici di Silvio Benini.

Le fattrici più importanti che sono rimaste in allevamento e che ho deciso di portare avanti  sono LINA 1993 KWPN (EMILION x NOTARIS), MARLYS KWPN 1994 (JUS DE POMME x LYS DE DARMEN) e l’Hannover ELJEN SB 2001 (STAKKATO x DON JUAN), insieme poi alle loro figlie.
Loro sono lo zoccolo duro del mio allevamento, sono quelle rimaste dopo che ne ho scartate molte. Perché purtroppo all’inizio non sai mai come produce una fattrice. Ci vogliono a mio avviso almeno tre puledri per cominciare a capirci qualcosa. Alcune trasmettono ai figli molto di se, altre no, alcune anche se provengono da ottime linee o anche se hanno saltato bene in carriera, non è detto siano buone madri. Per questo motivo devo dire che negli anni ho fatto molta selezione fino ad arrivare a mantenere in allevamento solo quelle che producono meglio.

play on beezie madden
Play On con Beezie Madden
Centolina
Centolina – Ph: stalhoutzager

LINA, KWPN del 1993  (EMILION x NOTARIS) è la madre di PLAY ON (da JUS DE POMME) saltatore internazionale sotto la sella dell’americana Beezie Madden e dello stallone LINDOX (da INDORADO) montato da Fernando Fourcade e di sua sorella piena RINA VDL (cat 1,60m). Per Silvio Benini ha prodotto CENTOLINA (da CENTO), attualmente sotto la sella dell’olandese Marc Houtzager, CARYNIA (2005 da CARDENTO), saltatrice in CSI in cat 1,45m e madre di DIAMANT (2009 da DIAMANT DE SEMILLY), 7° classificato nei 6 anni nella finale del Circuito Classico MIPAFF, nel 2016  classificato nella finale dei Campionati Giovani Cavalli MIPAAF nei 7 anni. NICHO maschio del 2002 da ORAME classificato a 4 anni con Luigi Sala ai Campionati Giovani Cavalli UNIRE e CENTO LINUS maschio del 2010 da CENTO, ai Campionati Cavalli Giovani FISE e classificato ai Campionati Giovani Cavalli MIPAAF nei 6 anni.

“Di LINA in allevamento ho una giovane figlia di CORNET OBOLENSKY che vorrei tenere per mantenere la sua linea di sangue. LINA quest’anno partorirà invece da CALVARO Z. Gli olandesi mi chiesero di ricomprarla quando si resero conto di come produceva, ma non ho mai avuto intenzione di venderla!”

Marlys (Jus De Pomme x Lys De Darmen)
Marlys (Jus De Pomme x Lys De Darmen)

MARLYS, KWPN 1994 (JUS DE POMME x LYS DE DARMEN) è una fattrice che ha al suo attivo molti figli importanti:  ZARLYS nata nel 2004 da QUANTUM saltatrice in cat 1,50m di CSI con Fabrizio Bertoldo, QUARLYS nato nel 2005 da QUITE EASY venduto alle aste a Fences e saltatore internazionale in cat 1,50m con Guillaume Roland Billecart per la Francia, BEVERLYS femmina 2006 da CONTENDRO, saltatrice in GP 1,45m con Brian Mascenti e CANTYS maschio 2007 da CANTURO (ISJ 1,45 m), attualmente in Germania sotto la sella di Laurenz Buhl. Nel 2016 da lei è nato un figlio di CALVARO Z mentre quest’anno MARLYS è gravida di CORNET OBOLENSKY.

ELJEN SB Hannover del 2001 (STAKKATO x DON JUAN) ha prodotto GINEVRA SI nel 2005 da CARETELLO B, saltatrice in cat 1,55m con Barbara Suter, MISS CARETINO, del 2006 da CARETINO, classificata a 7 anni ai Campionati Giovani Cavalli ASSI con Francesco Guarducci, a 8 anni saltatrice in cat 1,40m con Simone Coata, è purtroppo recentemente scomparsa. FREESTYLE 2009 da CARETINO a 6 anni classificato nella finale del Circuito Classico MIPAFF e vincitore nel 2016 dei 7 anni ai Campionati Giovani Cavalli MIPAAF.

In allevamento è rimasta sua figlia EVELINKA 2009 da CARETINO che porterà avanti la linea di sangue di ELJEN SB. Nel 2015 e nel 2016 sono nate da lei due bellissime figlie di VIGO D’ARSOUILLES, mentre nel 2014 è nata VELINKA (da KANNAN), tutte vendute. Quest’anno partorirà nuovamente da VIGO ma per il 2017 lo stallone per lei con tutta probabilità sarà DIAMANT DE SEMILLY.

Miss Caretino con Simone Coata
Miss Caretino con Simone Coata – Ph: sliviobenini.it

Un’altra fattrice molto importante è sicuramente HELLA SI 2005 (STAKKATO x QUIDAM DE REVEL), purtroppo prematuramente scomparsa, che ha prodotto CORNELIA SI’ nel 2009 da CORNET OBOLENSKY. Nel 2016 a 7 anni sotto la sella di Alessandro Colombo si è classificata al posto nella finale del Circuito Giovani Cavalli FISE.

Un altro suo figlio ha ultimamente fatto parlare molto di se: il 5 anni HELLO DIAMANT da DIAMANT DE SEMILLY, passato da poco sotto la sella di Francois Mathy jr, che nel 2016 si è classificato al posto ai Campionati Giovani Cavalli MIPAAF nella categoria 5 anni maschi.

Hello Diamant - Ph: Facebook
Hello Diamant – Ph: Facebook

Suo fratello uterino HELLO’S, da QUAPRICE BOIS MARGOT, a 4 anni si è classificato al posto ai Campionati Giovani Cavalli MIPAAF nei 4 anni maschi.

Visitando l’allevamento ci si accorge che in realtà di puledri da vendere non ce ne sono molti, troviamo ad esempio una bellissima puledra del 2016 CORNET OBOLENSKY x CANTURANO  in attesa di partire per la sua nuova casa, la madre DAISY V. CON AMPER (CANTURANO x GOODTIMES) partorirà nuovamente da  CORNET OBOLENSKY. Lo stesso vale anche per una puledra del 2016 da QUALITY TIME figlia di una tra le fattrici più giovani, VIRGINIA (VOLTAIRE x QUICK STAR x RAMIRO), che quest’anno partorirà un figlio di PADINUS, i cui figli sono già stati tutti venduti.

Pensa che il mercato dei puledri in Italia sia ripartito?

“In realtà produco circa 10 puledri all’anno e i miei clienti sono sempre i soliti, sono 5 o 6 persone che vengono a prendere sempre i puledri da me, alla fine diventa un fattore di amicizia. Io sono molto sincero con la gente e dico con chiarezza quello che ho, con i pregi e i difetti perché non voglio che le persone rimangano insoddisfatte o pensino che gli abbia voluto vendere per forza un cavallo. Se guadagno meno non mi interessa, voglio andare in giro a testa alta. Questa è una grande passione e quando mi mantengo io sono a posto.
E’ da 2-3 anni a questa parte che si è innescato un meccanismo grazie al quale riesco a vendere praticamente tutti i puledri che produco. Probabilmente dovevo entrare nel mercato, farmi conoscere poi la gente che è rimasta contenta è tornata a prendere altri cavalli.”

Un cavaliere con cui collabora molto è Gabriele Pina.

Si mi trovo molto bene con lui e negli anni abbiamo instaurato un ottimo rapporto di collaborazione. Quando gli porto i miei cavalli in addestramento prima di tutto pensa alla loro crescita e solo in un secondo momento si pensa alla commercializzazione.”

Poche settimane fa ci siamo tutti commossi guardando l’addio alle gare di NINO DE BUISSONNETS, un grande campione vincitore della medaglia d’oro olimpica. Proprio sua sorella uterina MARIE DES BUISSONNETS 2000 SF (GALOUBET x NARCOS) è tra le fattrici dell’allevamento di Silvio Benini.

MARIE DES BUISSONNETS è stata acquistata in Italia come cavalla sportiva ma poi a causa di un infortunio non ha più potuto proseguire la carriera agonistica. Quest’anno è gravida di PADINUS (HEARTBREAKER x GRANNUS), stallone purtroppo prematuramente scomparso, che a me piace molto usare soprattutto sulle linee francesi. Mi piace anche perché i suoi figli hanno tutti molta testa. Di questo stallone in Olanda stanno emergendo molti suoi figli ed io ho acquistato tutto il seme che sono riuscito a trovare!

Nonostante in Italia non sia stato molto utilizzato, quest’anno PADINUS in Olanda è risultato essere lo stallone con il secondo indice genetico più alto, dietro proprio al padre HEARTBREAKER. Possiamo scommettere che Silvio Benini anche stavolta sia stato lungimirante e in grado di puntare su un ottimo stallone per le sue fattrici!!!

Load More In Allevamenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *