E’ di questi giorni la bella notizia che la nostra squadra Junior, agli ordini del capo equipe Stefano Scaccabarozzi, ha conquistato una bellissima medaglia d’oro a squadre ai Campionati Europei di Samorin.

La squadra composta da Giacomo Casadei su FLICKFOX (0/0); Ignazio Uboldi su DAKATA VD KNUFFEL (10/5); Neri Pieraccini su SORPRESA DELLA FAVORITA (0/4) e Francesco Correddu su NECOFIX (0/0), ha chiuso la prova a squadre con un totale di 4 penalità.

Come già è stato sottolineato da molti, la bellezza di questa vittoria ed un ulteriore motivo di orgoglio, sta anche nel fatto che 3 dei 4 cavalli in squadra provengono dal nostro allevamento.

Neri Pieraccini e Sorpresa della Favorita
Neri Pieraccini e Sorpresa della Favorita

La compagna di gare di Neri Pieraccini, SORPRESA DELLA FAVORITA è una SI nata nel 2006 da MR BLUE e KURIOSA da NARCOS II. Nasce in Toscana nell’Allevamento della Favorita di Stephania Searle.
La madre KURIOSA nasce da DOLY DELLE FIOCCHE, figlia del purosangue FIREBIRD, ed ha prodotto anche OZ DELLA FAVORITA da FANDANGO saltatore in cat 1,30m e APRICOT DELLA FAVORITA che con Nico Lupino gareggia nelle categorie riservate ai 7 anni.
SORPRESA DELLA FAVORITA a 4 anni ha svolto sotto la sella di Mario Rota le categorie esordienti, passando poi sotto la sella di Antonio Montachez a 5 anni e di Fernando Fourcade nei 6 anni. Nei 7 anni prima sotto la sella di Michele Paffetti, poi con Mariano Ossa si è classificata al 5° posto nella finale dei Campionati ASSI. Passata poi sotto la sella di Antonio Alfonso e Nico Lupino è arrivata nel 2016 al suo attuale cavaliere Neri Pieraccini.

NECOFIX  montato da Francesco Correddu è invece un cavallo per così dire “di casa”. Questo perché il suo allevatore è Giovanni Correddu, a cui è nato 11 anni fa. Il padre di NECOFIX è anche lui un Sella Italiano: ECO DEL CASTEGNO, allevato da Guerino Boglioni, che nasce da BURGGRAAF x LANDADEL . ECO DEL CASTEGNO ha saltato in cat, 1,45m con Massimo Tonali ed è fratello uterino della saltatrice internazionale LUCE DEL CASTEGNO (ISJ 1,50m da CAMPIONE), oggi sotto la sella di Giampiero Garofalo.
La madre di NECOFIX è  COLLANA da AVENIR  e dall’anglo araba QUABELLAS (da PIRADIN).
NECOFIX è stato 7° classificato alle finali dei Campionati dei 4 anni con Giovanni Correddu con il quale si è classificato 12° nella finale del Campionato ASSI dei 6 anni. E’ passato poi definitivamente sotto la sella di Francesco Correddu nel 2014.

Infine FLICKFOX, agli ordini di Giacomo Casadei, nasce nel 2007 da POLYFOX e SCHUMY BAY, cavalla italiana di origine sconosciuta, ed è stato allevato da Vittorio Orlandi. FLICKFOX è stato montato da Mirco Casadei dall’età di 6 anni fino in cat 1,50m, per passare poi nel 2016 sotto la sella del giovane Giacomo Casadei.

Ma anche la squadra italiana Children ha presentato a questi Campionati Europei due cavalli italiani. Si tratta di TRUSTIN montato da Martina Ferrari con la quale ha conquistato il 5° posto a squadre, e SUSHI montato da Vittoria Righi.
TRUSTIN, allevato da Marco Ferrari, nasce nel 2008 dall’Oldenburg AUSTIN (ARGENTINUS X LANDADEL) e TRUDY, cavalla tedesca che nasce da PLUTOS.
SUSHI nasce nel 2008 da SILVIO I e da PILOMA cavalla Westfalen da PHOENIX ed è stata allevata da Giancarlo Seminari.

Ma non finisce qui. Se andiamo a vedere la classifica sempre aggiornata dei migliori cavalli italiani in competizioni FEI (sia Sella Italiano che nati da allevatori italiani) che troviamo sulla pagina di Hippomundo, ci sono numerosi cavalli che stanno calcando i campi di gara internazionali.

Coriandolo di Ribano - Ph: Tequestrian
Coriandolo di Ribano – Ph: Tequestrian

Al comando della classifica c’è CORIANDOLO DI RIBANO (CASSINI II x BALDINI I), Sella Italiano allevato da Giovanni Colonna, attualmente negli Stati Uniti sotto la sella di Lauren Tisbo in cat 1,60m.

Al secondo posto l’ormai famosissima nostra portacolori OTTAVA MERAVIGLIA DI CA’ SAN GIORGIO  (ISJ 1,60m da FOR PLEASURE X CALETTO I) allevata da Stefania Chittolini e montata da Paolo Paini, mentre al 3° posto troviamo IL RUBACUORI, Sella Italiano del 2006 (ISJ 1,60m da NABAB DE REVE x HEARTBREAKER) allevato da Circolo Ippico Villa Scheibler, montato da Juan Carlos Garcia fino al 2016 e ora sotto la sella del colombiano Roberto Teran Tafur.

Seguono poi al 4° posto LARBRAKER (ISJ 1,60m da LARINO x HEARTBREAKER), allevato da Serena Sereni e montato da Gianni Govoni, al 5° LUCE DEL CASTEGNO di cui abbiamo parlato prima, al 6° ACHEO DI S. PATRIGNANO (ISJ 1,60m da EPHEBE FOTR EVER x NADIR DI SAN PATRIGNANO) allevato a S. Patrignano e montato dal portoghese Luis Sabino Gonçalves.

Al 7° posto troviamo QUITE BEAUTY (ISJ 1,55m da QUITE EASY x FLOZBY FLOP DE LA BASTIDE), Sella Italiano del 2005 allevata da Domenico Merlani e montata da Luca Coata.

Zoe Conter e Zeta di Sabuci - Ph: © DigiShots
Zoe Conter e Zeta di Sabuci – Ph: © DigiShots

All’8° posto ZETA DI SABUCI (ISJ 1,60m da KANNAN x ROBIN II Z) allevata da Raffaele Aprile e montata da Zoe Conter.

Al 9° posto MAJOR DELACOUR nato nel 2008 (ISJ 1,50m da KSAR-SITTE x LEOPARD), allevato da Gian Paolo Sechi e attualmente sotto la sella dell’inglese Daniel Neilson.

Al 10° posto troviamo QUIXOTIC DC (ISJ 1,60m da BURGGRAAF x ABDULLAH) Sella Italiano del 2004, allevato da Silvia Baroncelli dell’allevamento il Colle e montato da Guido Franchi.

Da notare che alcuni di questi cavalli non sono cavalli allevati in Italia da fattrici importate che nascono da linee materne tedesche, francesi o olandesi, ma discendono da linee materne italiane. E’ il caso di LARBRAKER, ACHEO DI S. PATRIGNANO, QUITE BEAUTY, ZETA DI SABUCI e  MAJOR DELACOUR.

Guardando quindi quello che sta avvenendo in questi giorni e considerando che anche i nostri prodotti stanno emergendo in campo internazionale, seppur faticosamente ed in un contesto altamente selettivo, vengono in mente le parole che Eric Louradour ha rivolto durante l’ultima edizione di Fieracavalli, agli allevatori italiani: “Dovete approfittare di questo momento dove i vostri cavalieri stanno raccogliendo successi a livello internazionale e sfruttare la visibilità data dai vari Piergiorgio Bucci, Lorenzo de Luca, Emanuele Gaudiano, Alberto Zorzi, per promuovere anche il vostro allevamento. E’ in questo momento che dovete cavalcare l’onda e organizzare la giusta strategia di comunicazione e promozione.”

E quale migliore promozione di una vittoria dei nostri cavalli con i nostri cavalieri? Forse è davvero finito il tempo di litigare, di guardare al proprio orticello e potrebbe cominciare quello in cui si lavora insieme. Perchè anche il nostro allevamento può dire la sua.

Load More In Varie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *